Budino di ricotta, con meringhe e fragole

  • budinodiricottaefragole4
  • budinodiricottaefragole3
  • budinodiricottaefragole

Ultimo dolce con le fragole per questa stagione… da oggi via libera a altra frutta più estiva. E’ anche l’ultima ricetta con la ricotta, perché da buona siciliana la ricotta la mangio fino a giugno e non durante i mesi estivi, quando fa troppo caldo. Ho quindi unito questi due strepitosi ingredienti e ne è nato un budino di ricotta (di ispirazione siciliana) con composta di fragole: lo servo su dischi di meringa (ne ho sempre in casa perché riciclo così la maggior parte degli albumi avanzati), ma potete usare anche dei dischi di pan di Spagna o dei biscotti rotondi tipo i Digestive. E’ facilissimo da fare e, se avete voglia di un dolce un po’ diverso dalla solita torta o crostata, potrebbe essere una bella soluzione. Ovviamente, una volta finite le fragole (o se non vi piacciono) potete utilizzare nello stesso modo albicocche, pesche o ciliegie: l’importante è che usiate un frutto con una certa acidità, in modo da creare un contrasto con la dolcezza del budino di ricotta. E ora vi auguro buona giornata.

Ingredienti per 4 persone:
per il budino di ricotta:

  • 180 grammi di ricotta di pecora o vaccina
  • 80 millilitri di panna liquida fresca
  • 4 grammi di colla di pesce (o un grammo di agar agar)
  • 50 grammi di zucchero semolato
  • una bacca di vaniglia Bourbon
  • un cucchiaio di grappa o del liquore che preferite
  • la scorza grattugiata di un limone biologico

e ancora

  • 4 dischi di meringa, o 4 biscotti tipo digestive o 4 dischi di pan di spagna
  • 200 grammi di fragole fresche
  • il succo di mezzo limone
  • 50 grammi di zucchero semolato
  • fragole fresche per guarnire
  • menta fresca per guarnire

Per il budino di ricotta: mettere la colla di pesce a bagno in acqua fredda per 15 minuti. Mettere la ricotta, la panna, lo zucchero, la vaniglia, la grappa e la scorza di limone in una ciotola capiente. Inserire la ciotola in una pentola contenente acqua in modo che l’acqua non tocchi il fondo della ciotola e cuocere a bagnomaria la ricotta, mescolando spesso, fino ad ottenere una crema (possono esserci anche dei grumi, l’importante è che gli ingredienti si amalgamino e la ricotta perda la forma solida. Aggiungere la colla di pesce ben strizzata e mescolare con cura fino a completo scioglimento. Frullare la crema con il minipimer finché non sarà liscia e omogenea. Versare la crema di ricotta negli stampini che avete scelto e fare raffreddare, poi conservare in frigo per almeno 6 ore, in modo che i budini si rassodino e comunque fino al momento di servire.

Se utilizzate l’agar agar, scioglierlo in poca panna fredda e unirlo poi agli altri ingredienti, quindi cuocere a bagnomaria e procedere come da istruzioni precedenti.

Per la composta di fragole, mettere in un tegame le fragole fresche, ben lavate e tagliate a pezzi. Aggiungere lo zucchero e il succo di limone e cuocere a fuoco basso per pochi minuti: otterrete un sugo un po’ sciropposo, ma le fragole resteranno abbastanza sode.

Composizione del dolce: sformare i budini passando a filo la lama di un coltello tra il budino e lo stampo. Mettere sul fondo di ogni piatto (vi suggerisco di utilizzare le fondine) un po’ di composta di fragole, adagiarvi un disco di meringa o di pan di spagna (o un biscotto) e sopra la meringa il budino di ricotta. Guarnire con fragole fresche e un po’ di menta e servire immediatamente. Buon appetito!

2 Responses to Budino di ricotta, con meringhe e fragole

  1. Paola ha detto:

    Buongiorno, complimenti per le tue ricette sempre gradite, soprattutto questa dato che adoro la ricotta. Vorrei sapere come fai i dischi di meringa e se mi puoi dare le dosi. Posso evitare di mettere gli ingredienti a bagnomaria, da come ho capito serve per creare una crema, io quando faccio il gelato di ricotta, verso tutti gli ingredienti nel bimby, compresa la ricotta pecora, e mi esce una splendida crema. Grazie mille Paola

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Paola! Grazie di cuore. Allora, i dischi di meringa faccio una normalissima meringa con 100 grammi di albumi, 200 di zucchero e qualche goccia di succo di limone. Monto a neve ferma e metto in sacca da pasticceria, poi faccio dei dischi concentrici su carta forno e inforno a 120 gradi fino a cottura (un’ora almeno). Certo, se hai il bimby non ti serve la cottura a bagnomaria, penso proprio che non cambi nulla. Ricorda di aggiungere la colla di pesce ben strizzata e attenta a che si sciolga bene. Fammi sapere, Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *