Bucatini con polpa di melanzane e pesto di pomodori secchi e mandorle

  • bucatinicremamelanzane
  • bucatinicremamelanzane2
  • bucatinicremamelanzane4

Buongiorno! Agosto è il mese delle melanzane e io ovviamente le uso (e ne abuso) il più possibile, soprattutto finché sto in Sicilia e posso utilizzare le melanzane della varietà messinese, viola e dolci. La ricetta di oggi è facilissima e velocissima, cottura delle melanzane a parte, visto che si devono cuocere in forno per un’ora. La buona notizia, però, è che dovete solo lavarle e avvolgerle nell’alluminio e poi potete anche dimenticarle, e che potete prepararle in anticipo. Una volta cotte, non vi resta che frullarle e saltarle in tegame e preparare il pesto di mandorle e pomodori secchi che dà il tocco in più al piatto. Questa pasta è buonissima anche fredda, dovete avere solo l’accortezza di usare pasta corta anziché pasta lunga. E’ perfetta per una cena informale nella versione fredda, ma anche se volete fare bella figura con ospiti più importanti, nella versione calda. E sono sicura che vi piacerà. Un suggerimento: se decidete di provarla, mettete a cuocere in forno qualche melanzane in più e preparate anche la crema di melanzane e yogurt, da servire sui crostini, e le melanzane al forno farcite. Così ottimizzerete i tempi. E mangerete benissimo! Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone:

    • 2 melanzane di medie dimensioni
    • olio extravergine di oliva, quanto basta
    • uno spicchio di aglio
    • un peperoncino
    • sale e pepe, quanto basta
    • 10 pomodori secchi
    • una manciata di mandorle tostate
    • maggiorana o timo o menta freschi, quanto basta
    • pecorino stagionato Dop grattugiato, quanto basta
    • una fetta di pane grattugiata grossolanamente
    • bucatinicremamelanzane3

      Preriscaldare il forno a 200 gradi statico. Lavare le melanzane e bucarle ripetutamente con uno spiedino. Avvolgerle nella carta di alluminio e metterle su una placca da forno. Cuocerle per un’ora o finché, al tatto, non risulteranno morbide. Farle raffreddare completamente ancora avvolte nell’alluminio, quindi tagliarle a metà e, con un cucchiaio, scavarle ricavando la polpa. Tritare la polpa grossolanamente al coltello oppure, se la volete più cremosa, frullarla.

      Tritare finemente l’aglio, il peperoncino e parte delle erbe aromatiche, quindi rosolarli in un tegame con olio extravergine di oliva. Aggiungere la polpa di melanzane e lasciare insaporire a fuoco basso per qualche minuto. Aggiustare di sale e pepe.

      Tritare insieme i pomodori secchi, le mandorle tostate e le erbe aromatiche, e condire il tutto con poco olio extravergine in modo da amalgamare il pesto.

      Tostare il pane grattugiato in pochissimo olio extravergine.

      Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, conservando un po’ dell’acqua di cottura. Saltare la pasta nel sugo di melanzane, aggiungendo un po’ di acqua di cottura e abbondante pecorino grattugiato.

      Composizione del piatto: servire i bucatini guarnendo il piatto con una quenelle di pesto di pomodori e mandorle e spolverizzare con il pane grattugiato tostato. Buon appetito!

      L’ABBINAMENTO: Il nostro consiglio è di abbinare un buon vermentino di Sardegna. Lo abbiamo trovato a Oristano, dove è attiva la Cantina della Vernaccia. Abbiamo scelto il vermentino “Benas“, con i suoi profumi di agrumi e di fiori bianchi; al gusto è fresco, sapido e ben bilanciato, grazie a un grado alcolico non alto (12,5% vol.). Bevetelo fresco intorno ai 10 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *