Bruschette con zola, radicchio tardivo Igp, noci e miele

  • bruschettealradicchio4
  • bruschettealradicchio
  • bruschettealradicchio2

Oggi una ricetta veloce e sfiziosa per un aperitivo informale e chic. Ma preparata, come sempre, con amore e con ingredienti di assoluta eccellenza. Dal pane, che è fatto in casa con lievito madre, al radicchio tardivo Igp di Treviso, al gorgonzola dolce Doc novarese, passando per il miele delle api nere dei Nebrodi e le noci trentine. Queste bruschette si preparano in 5 minuti e sono veramente golose: il radicchio tardivo è croccante e per nulla amaro, e si sposa benissimo con il dolce del gorgonzola. L’abbinamento con noci e miele è un classico. Ho dato un po’ di brio al tutto con una spolverata di erba cipollina, che contribuisce al sapore con il suo aroma pungente. Il pane è grigliato in una padella unta di olio, così è ancora più saporito. Io amo molto il radicchio tardivo, che è croccante e fresco ma senza la punta amara del radicchio normale: per questo lo uso spesso a crudo in insalate e bruschette, perché ha una nota inconfondibile che non voglio guastare con la cottura: se doveste trovarlo vi consiglio di provarlo, poi mi direte.

Bruschette con zola, radicchio tardivo Igp, noci e miele

Bruschette con zola, radicchio tardivo Igp, noci e miele

Ingredienti per 4 persone (3 bruschette a testa):

  • 12 fette di pane casareccio
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale e pepe quanto basta
  • un cespo di radicchio rosso tardivo Igp di Treviso (per saperne cliccate qui sul sito del Consorzio di tutela)
  • miele di castagno quanto basta
  • 200 grammi di gorgonzola dolce Dop
  • erba cipollina quanto basta
  • 10 noci

Grigliare il pane in una padella o griglia unta di olio e cosparsa con un pizzico di sale finché non sarà dorato e croccante.

Lavorare il gorgonzola con una forchetta fino a ottenere una crema

Lavare il radicchio tardivo e tagliare le punte, che userete per la bruschetta (usate il resto per una sfiziosa insalata, sempre con noci, gorgonzola e uova di quaglia, oppure se volete usarlo in cottura per un risotto).

Rompere le noci e tritare finemente l’erba cipollina.

Spalmare con generosità il gorgonzola sulle fette di pane, guarnire con il radicchio, decorare con le noci e l’erba cipollina e colare sopra ogni bruschetta un filo di miele. Servire immediatamente e buon appetito!

bruschettealradicchio3

4 Responses to Bruschette con zola, radicchio tardivo Igp, noci e miele

  1. venezianoincucina ha detto:

    cara Ada questa è uno dei crostini che preferisco ma io, che vivo nelle terra del radicchio di treviso, suggerisco di saltare velocemente il radicchio in padella con un pò di cipolla oppure passarlo alla gliglia. ne esalta i sapori e i profumi.
    ciao

    • Siciliani creativi in cucina ha detto:

      Ciao Franco, proverò sicuramente! Io l’ho lasciato crudo perchè mi piace il croccante e mi sembrava un peccato non sentire la freschezza di questo ortaggio che io letteralmente adoro, ma se me lo dice qualcuno che vive nelle terre del radicchio di Treviso non posso che inchinarmi! A presto e grazie. Ada

  2. vicaincucina ha detto:

    Carissima Ada, oggi è stato un piacere conoscerti, sei una bella persona, simpatica e piacevole! Sono contenta dell’incontro! Grazie! Vedo che anche in vacanza ti dai da fare 😉 Deliziose queste bruschette! Adoro il gorgonzola e conosco bene questo radicchio, è davvero squisito! Un abbraccio e spero di rivederci presto ancora!

    • Siciliani creativi in cucina ha detto:

      Ciao Victoria sono felice di averti conosciuta! Spero di rivederti a Massina o a Roma e che resteremo in contatto tramite i blog! Ti abbraccio, e salutami il tuo compagno, simpaticissimo.Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *