Asparagi fritti con salsa di yogurt e menta

  • asparagifritti3
  • asparagifritti4
  • asparagifritti

Buongiorno! Avete voglia di cucinare qualcosina di facile ma un po’ diverso oggi? Io vi propongo un aperitivo primaverile veramente sfizioso, che a me è piaciuto tanto: asparagi fritti, impanati come si fa con una cotoletta, con una bella crosta davvero molto croccante e la verdura tenera e morbida all’interno, accompagnati da una salsa rinfrescante che si prepara in due minuti fatto solo con yogurt greco, limone, menta e sale. E’ un aperitivo perfetto per la bella stagione: servitelo con un vino bianco aromatico fresco o con un calice di bollicine. Inizialmente, quando ho pensato di preparare questo piatto, avevo in mente di sbollentare prima gli asparagi. Poi, non so come mai (ma la mia testa è un po’ così… sono una inguaribile distratta), mi sono dimenticata di sbollentarli e li ho impanati da crudi. Ovviamente quando me ne sono accorta era ormai troppo tardi, quindi ho deciso di friggerli ugualmente, dapprima a fuoco alto in olio ben caldo, poi abbassando leggermente il fuoco per arrivare a una cottura totale di circa 4-5 minuti. Ho incrociato le dita: il risultato è stato ottimo, tanto che sono qui a dirvi di prepararli esattamente come ho fatto io: un passaggio in meno in cucina per voi e un gusto più intenso nel piatto!

Asparagi fritti con salsa di yogurt e menta

Asparagi fritti con salsa di yogurt e menta

Ingredienti per 4 persone:

  • un mazzo (o due, dipende da quanto siete golosi) di asparagi
  • pane grattugiato raffermo, quanto basta
  • farina, quanto basta
  • 2 uova intere
  • olio si semi di arachide per friggere, quanto basta
  • sale e pepe quanto basta

per la salsa

  • 250 grammi di yogurt greco
  • succo di limone quanto basta
  • menta fresca quanto basta
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale e pepe quanto basta

asparagifritti2

Lavare con cura gli asparagi, eliminare la parte più dura del gambo e pelare il resto per eliminare la buccia. Mettere in un piatto il pane grattugiato, in un altro la farina, leggermente salata, e nel terzo le uova, sbattute e salate. Passare ogni asparago prima nella farina, in modo che ne sia uniformemente ricoperto, poi nell’uovo e infine nel pane grattugiato. Dovete procedere come per una normale cotoletta alla milanese.

Friggere gli asparagi impanati in abbondante olio bollente: inizialmente, quando tuffate l’asparago nell’olio, lasciate il fuoco alto, non appena l’asparago inizia a colorire, abbassate leggermente il fuoco in modo che possa cuocere all’interno senza scurirsi troppo: ci vorranno circa 4 minuti.

Nel frattempo, preparare le salsa: lavorare in una ciotola lo yogurt con il succo di limone (scegliete voi quanto lo volete acidulo) e l’olio, quindi salare, pepare e unire la menta fresca tritata finemente.

Servire gli asparagi caldi con la salsa allo yogurt, e buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Suggeriamo ‘A modo mio‘, una birra bionda a bassa fermentazione in stile Pils, rifermentata in bottiglia, prodotta in Abruzzo (a Roseto degli Abruzzi) dal Birrificio San Giovanni. Con questa ricetta, questa birra esalta i sapori erbacei dell’asparago e rende piacevole la degustazione grazie a una schiuma morbida e compatta. Profumi floreali e gusto mediamente persistente fanno di questa birra una bevanda facilmente bevibile e gradevole soprattutto d’estate.

8 Responses to Asparagi fritti con salsa di yogurt e menta

  1. cristina ha detto:

    Cara Ada come al solito i miei conplimenti più cari.. sei diventata per me una fonte sicura di idee e fantastiche soluzioni per la gioia di tutta la mia famiglia e non solo. Ma questa ricetta non riesco a farla venire bene.. saranno gli asparagi che non collaborano? Ma volendo cambiare, tenendo la fresca e goduriosa salsa allo yogurt, con cosa potrei sostituire l’asparago biricchino? Grazie in anticipo, tua fedele estimatrice Cri

    • Ada Parisi ha detto:

      Ciao Cristina cara, in che senso non ti viene bene? Gli asparagi non cuociono? Ti viene difficile impanarli? In ogni caso puoi fare ad esempio i funghi porcini semplicemente tagliati a fettine, insemolati e fritti. Se cerchi sul sito c’è anche questa ricetta. Spiegami però in cosa non ti vengono bene questi asparagi, così vediamo di porre rimedio. Un abbraccio, Ada

      • cristina ha detto:

        Cara Ada, forse li ho cotti troppo perchè erano troppo fini , pensavo che essendo crudi andasse bene tenerlì in frittura un po’ di più, invece no … ho sbagliato! Poi ho provato a lessarli ma l’impanatura non mi soddisfaceva! Grazie! Anche io pensavo ai funghi ma volevo un tuo parere! Riproverò e mi gusterò il tutto pensando che anche stavolta lo devo a te

        • Ada Parisi ha detto:

          Ciao Cristina! Allora, come vedi dalla foto i miei erano abbastanza grossi, diciamo i classici asparagi di serra. Pelali bene e cuocili semplicemente fino a doratura della pastella, perché all’interno si forma una sorta di camera a vapore sufficiente alla cottura. Lessati no perché l’impanatura assorbe l’umidità e diventa molle. Riprova! E aggiungi i funghi, mi raccomando solo insemolati… baci! Ada

  2. Rosy ha detto:

    Tornando a casa mi fermerò a comprare una bottiglia di cartizze per accompagnare i nostri asparagi fritti…. non vedo l’ora!
    Rosy

  3. Rosy ha detto:

    Gli asparagi noi li adoriamo, soprattutto cucinati alla piastra.
    Ne ho comprati un mazzo ieri sera e stasera li preparerò fritti.
    A me le parti tenere degli asparagi verdi piacciono anche crude, forse ero un coniglio nella mia vita precedente?
    Baci a te Ada bravissima.
    Rosy

    • Ada Parisi ha detto:

      Anche io li adoro Rosy! E grazie di cuore per la fiducia che mi dai! Noi abbiamo fatto fuori in due il mazzetto, considerando che fritti con la panatura croccante aumentano di volume siamo stati più che golosi. Fammi sapere com’erano, per me è davvero importante! Ti abbraccio (ed ero anche io un coniglio in una vita precedente)! Quando bevi il Cartizze pensa a me! Ti abbraccio! Ada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *