• Pollo in umido (agglassato), con purea di zucca e tartufo scorzone

    • polloagglassato
    • polloagglassato3
    • polloagglassato4

    Pollo in umido, ma per me sarà sempre il “pollo agglassato” della mia infanzia: un piatto semplice e buono, che veniva immancabilmente abbinato a un morbido purè di patate. Visto che siamo in stagione di zucca e in periodo di festività ho deciso di renderlo più ricco ed elegante e di accompagnarlo con un purè di zucca, colorato e gustoso, e ho aggiunto qualche fettina di tartufo nero. Il pollo si chiama ‘agglassato’ perché cuocendo con vino e brodo si forma una sorta di cremina, una ‘glassa’, che lo rende irresistibile. Io ho anche un piccolo segreto per ottenere un sugo ancora più buono: a fine cottura, tolgo il pollo, filtro il sugo per eliminare le erbe aromatiche e le spezie e aggiungo pochissimo burro mescolato con pochissima farina. In questo modo, il sugo diventa più denso e saporito, vedrete che non fare la scarpetta sarà impossibile. Tra l’altro, è un piatto che si prepara in pochissimo tempo e che si può anche fare in anticipo. Se penso a una cena autunnale o invernale, al gusto delle cose buone e semplici e a persone che amo, penso a questo piatto. Buona giornata.
    Continue Reading

    22 novembre 2017 • Carne, Secondi • Views: 423

  • Crostata di crema pasticcera e confettura di fragole

    • crostatacremaeconfettura2
    • crostatacremaeconfettura3
    • crostatacremaeconfettura4
    • crostatacremaeconfettura5

    Crostata di crema e confettura. Un dolce semplice che per me è legato a un bel ricordo d’infanzia, a quando mio zio e sua moglie venivano in Sicilia a trovarci da Benevento: mia zia, Marialuisa, portava sempre una enorme crostata di crema e confettura di ciliegie. Il gusto era eccezionale, non l’ho poi ritrovato più in nessuna crostata di crema e confettura mangiata dopo: forse perché l’infanzia è finita, forse perché mia zia aveva con quel dolce (e solo con quel dolce, perché in cucina non era esattamente un talento) una mano particolarmente felice. In ogni caso, è un dolce semplice e buono, sia a colazione sia per un fine pasto goloso in famiglia, e lo preparo spesso. La crema dolce e la confettura leggermente asprigna si sposano magnificamente, e io lo faccio con diversi tipi di confettura, sempre fatta da me: di ciliegie, fragole, prugne, albicocche. Vanno bene tutte purché abbiano una leggera acidità che renderà il dolce più gradevole. Stavolta ho usato quella di fragole che ho preparato a maggio. E sul mio canale You Tube trovate anche la VIDEO RICETTA passo passo della crostata con crema e confettura, con tutto il procedimento spiegato nei dettagli. Provatela questa crostata, sono sicura che vi piacerà molto, e piacerà moltissimo ai vostri bambini. Buona giornata!
    Continue Reading

    17 novembre 2017 • Dolci (torte, biscotti, dolci al cucchiaio, muffin, etc.) • Views: 3003

  • L’autunno nel piatto: zucca, uovo, porcini e tartufo

    • zuccauovafunghietartufo
    • zuccauovafunghietartufo2
    • zuccauovafunghietartufo5

    L’autunno nel piatto: uovo in camicia con purea di zucca, funghi porcini e tartufo nero. Un piatto che ha tutti i colori, i profumi e le consistenze di questa meravigliosa stagione. A dispetto di quello che potreste pensare, è un piatto molto molto facile da preparare: la purea di zucca è dolce e ricca, condita con burro e Parmigiano Reggiano, ingrediente che ritorna in una golosa crema di Parmigiano che dà al piatto una nota sapida e morbida. Il fungo e il tartufo vi portano direttamente nel sottobosco autunnale, l’uovo è una delle mie materie prime preferite e qui è protagonista, con il suo tuorlo fondente: ho amato molto questo sostanzioso piatto unico, perfetto con un calice di vino bianco fresco, profumato e dalle note saline. Lo definirei un piatto da bistrot, perfetto per una cenetta informale, dopo una serie di antipasti sfiziosi a base di salumi e formaggi di qualità. E ora buona giornata!
    Continue Reading

    15 novembre 2017 • Secondi, Sfizi, Uova • Views: 1069

  • Crostata di mele e crema pasticcera

    • crostatadicremaemele
    • crostatadicremaemele2
    • crostatadicremaemele5
    • crostatadicremaemele6

    Crostata di mele e crema pasticcera. Sfido qualcuno ad affermare che questo dolce tradizionalissimo non sia di una bontà assoluta. A me piacciono molto i dolci moderni, i dessert con abbinamenti e combinazioni azzardate, ma quando vedo un dolce con le mele mi sciolgo. Soprattutto, devo ammettere, se è un dolce tradizionale, perché a mio parere le mele sono valorizzate al massimo da abbinamenti semplici, come quelli con la pasta frolla, con la crema pasticcera o inglese, con la frutta secca e con dolci morbidi e profumati di cannella e limone. So che sembrerà strano avere un sito di cucina da anni e non avere mai pubblicato la ricetta di una crostata con mele e crema, quindi ora rimedio con questo dolce semplice, buono, che ricorda l’infanzia. Vi consiglio di preparare con un giorno di anticipo, e conservare ovviamente in frigorifero, sia la pasta frolla sia la crema pasticcera: così poi comporrete il dolce in 10 minuti e avrete la garanzia di consistenze perfette. La crostata con le mele e la crema pasticcera è un dolce adatto a tutti e ad ogni ora del giorno: a colazione con una tazza di latte, a merenda o con il tè delle cinque, a cena accompagnato da una salsa al cioccolato o del gelato per coccolare gli ospiti. Per togliervi ogni dubbio sul procedimento corretto, trovate anche la video ricetta passo passo e, come sempre, vi ricordo che potete anche iscrivervi al mio canale You Tube per non perdere nessuno dei miei tutorial. Dolce giornata!
    Continue Reading

    10 novembre 2017 • Dolci (torte, biscotti, dolci al cucchiaio, muffin, etc.) • Views: 13569

  • Coniglio ripieno

    • coniglioripieno
    • coniglioripieno4
    • coniglioripieno5

    Coniglio ripieno. Innanzitutto io amo tutto quello che è ripieno: la sorpresa al taglio, il gusto che emerge da tanti ingredienti ben combinati, la bellezza di un piatto colorato e ricco. Se mi seguite da un po’ sapete che la carne di coniglio mi piace molto e in Sicilia è piuttosto comune: è magra, versatile, di rapida cottura. Su questo sito trovate diverse ricette a base di coniglio ma questa è davvero golosa e si presta anche a una cena elegante o formale (sto pensando più o meno chiaramente alle festività natalizie): il primo passo è trovare un macellaio che vi ami al punto da disossarvi un coniglio per farlo ripieno. Poi la strada è tutta in discesa: lessare gli spinaci, preparare una frittata sottile, farcire il coniglio, arrotolarlo, fermarlo con lo spago da cucina e cuocerlo con aromi e verdure. Vi rivelo anche il mio trucchetto per un sugo denso, lucido e glassato come quello che vedete in foto: una volta eliminate le verdure (che io tengo da parte e uso per insaporire un risotto rustico), passo il sugo al setaccio e unisco pochissimo burro lavorato con pochi grammi di farina: così il sugo si addensa e diventa lucido in fretta senza risultare poi salato. Stavolta ho accompagnato il coniglio ripieno con patate al forno e broccoli al vapore, ma potete sbilanciarvi anche verso un ricco purè di patate. Non è una ricetta difficile da preparare, come molti potrebbero pensare, la parte più difficile è la legatura (prima o poi prometto che farò un video tutorial sul mio canale You Tube): se non siete esperti, basta essere in due, in modo che uno tenga fermo il coniglio e l’altro possa legarlo con calma. Potete farcire, arrotolare e cuocere in anticipo il coniglio ripieno e conservarlo in frigorifero. Provatelo, vi piacerà. Buona giornata! Continue Reading

    8 novembre 2017 • Carne, Secondi • Views: 1303